Super Bomberman R è stato sviluppato con il game engine Unity

Super Bomberman R è stato sviluppato con il game engine Unity

Dal sito della Game Developers Conference 2017 risulta che Super Bomberman R risulta nei prodotti basati su Unity giocabili all'evento


1

Una notizia interessante su uno dei titoli più attesi peri Nintendo Switch, Super Bomberman R, ci arriva dal sito ufficiale della Game Developers Conference 2017 (che ricordiamo avrà inizio il 27 febbraio a San Francisco).
Né Konami, né HexaDrive, lo studio che si cela dietro lo sviluppo, avevano menzionato i tool di sviluppo impiegati per la creazione di Super Bomberman R, ma si dava per certo che si utilizzassero dei middleware proprietari.

Super Bomberman R dunque risulta incluso tra i prodotti basati su Unity che sono giocabili al prossimo GDC.
Anche questa forse rapprensenta una prova della versatilità di Nintendo Switch, soprattuto se messa a confronte con le precedenti piattaforme Nintendo.

Condividi con i tuoi amici

Altri articoli che ti possono interessare

Commenti

Re:Super Bomberman R è stato sviluppato con il game engine Unity

Ing.MarioBros 17/02/2017 alle 16:07

A questo punto mi chiedo davvero Nintendo che tool di sviluppo utilizzassero i propri team interni (e first party, da considerarsi quasi dei team interni) da qualche anno a questa parte, e quindi parlo dei software group di EAD oltre che Nintendo Software Technology (e magari qualche altro first party come Intelligent Systems).

Credevo che sfruttassero i game engine Unity  fino a qualche tempo fa, e potrebbe anche essere considerando che Unity offriva delle licenze vantaggiose in termini economici. Poi evidentemente la scelta sarà finita su Unreal Engine in quanto è comunque un engine maturo dotato di un rendering grafico next gen, oltre a dare la possibilità di creare un gioco usando le sole Blueprints che agevola i "non programmatori".

beh a quanto pare sono più i team indie a utilizzare Unity, e questo lo posso confermare personalmente  :headbang:

Leggi tutti i commenti | Aggiungi un commento →